RIVA SCARLATTA - la riva veneziana

RIVA SCARLATTA è un festival di strada nato in Trentino per il turismo che ricerca nei particolari l'atmosfera del passato.

Un evento aperto a tutti. Il centro storico di Riva del Garda vivrà un' esperienza accattivante attraverso contaminazioni e suggestioni ricreate con colori, profumi e suoni del passato trovando, nei giorni dell'evento, nuovi stimoli di conoscenza grazie alle suggestioni delle atmosfere che ricordano la fiorente epoca della Repubblica di Venezia. Si tratta di un evento nuovo e ricercato vissuto come una esperienza che coinvolge visitatori, turisti e appassionati così come le realtà commerciali e associative locali, grazie ai numerosi appuntamenti rievocativi con figuranti in costume d'epoca ,che verranno proposti durante i tre giorni. Riva del Garda è stata dominata dalla Serenissima Repubblica di Venezia dal 1440 agli inizi del 1700 . Durante questo periodo sviluppò la sua vocazione commerciale grazie alla sua posizione strategica di crocevia tra il Nord dell'Europa e i territori lombardi e Veneti. A Venezia si svilupparono le attività mercantili e quelle artigiane con l'apertura delle botteghe e dei mulini per la spremitura delle olive e dell'uva. L'attività commerciale più importante fu quella della tintura dei tessuti e della produzione della carta che si ricorda grazie alla Tipografia di Jacob Marcaria, un ebreo protetto dal Principe Vescovo. Riva del Garda e la sua storia, la sua fortuna, la sua ricchezza sono state determinate anche dalla dominazione dei veneziani quando i tintori alimentavano i commerci dei tessuti che nelle botteghe venivano tinti sopratutto di rosso . Il colore del desiderio e di distinzione sociale, di privilegi il colore che identifica la politica, l'autorità e i traffici commerciali.La tonalità scarlatta era creata con pigmenti particolari che nelle botteghe dei tintori erano tenuti segreti e diedero vita al prezioso e lussuoso “scarlatto veneziano” la cui ricetta fu gelosamente custodita dai tintori della Serenissima.