Cerca
  • I Salotti di Serendipity

Colazione con Gatsby

"Il Grande Gatsby" è il romanzo scritto da Francis Scott Fitzgerald (edito in Italia dalla Feltrinelli). Il romanzo è stato pubblicato nel 1925 ed è considerato un “manifesto” degli Stati Uniti degli anni ‘20 il cui grande sviluppo economico culminerà nella crisi di Wall Street del '29. Ambientato a New York e a Long Island durante l’estate del 1922, Il grande Gatsby è il più acuto ritratto dell’anima dell’età del jazz, con le sue contraddizioni, il suo vittimismo e la sua tragicità. Il libro è incentrato sulla figura, misteriosa e ambigua, di Jay Gatsby arricchitosi in maniera alquanto sospetta, che, ossessionato dalla figura dell’amata Diasy simbolizza le contraddizioni ma anche i miti del sogno americano.

TRAMA: Il giovane Nick Carraway si trasferisce a New York nell'estate del 1922. Affitta una casa nella prestigiosa e sognante Long Island, brulicante di nuovi ricchi freneticamente impegnati a festeggiarsi a vicenda. Un vicino colpisce Nick in modo particolare : si tratta del misterioso Jay Gatsby, che abita in una casa smisurata e vistosa, riempiendola ogni sabato sera di invitati alle sue stravaganti feste. Eppure vive in una disperata solitudine e in un amore insensato per Daisy, cugina di Nick...

La copertina originale del romanzo è tratta dal dipinto “Celestial Eyes” ad opera di Francis Cugat (24 maggio 1893 – 13 luglio 1981) ed è considerato uno dei capolavori dell’arte americana dell’epoca. Il dipinto fu terminato prima del romanzo motivo per cui quando Fitzgerald lo vide, se ne innamorò a tal punto da inserirlo nel racconto. Secondo alcuni critici infatti l’autore vi avrebbe fatto riferimento nella descrizione di un’insegna pubblicitaria vicino all’officina del meccanico Wilson, dopo la morte di Myrtle. Secondo altri, sarebbe lo sguardo di Daisy, con tutto quello che lei ha rappresentato per Gatsby.


Perchè non abbinare un dolce accompagnato da una buona tazza di tè? Certo che si così abbiamo chiesto a Maddalena Malesardi, grande lettrice e cuoca provetta, che ha realizzato per noi il "plumcake al limone e semi di papavero" lo stesso dolce che troviamo descritto nelle pagine del romanzo.

"Il grande Gatsby la incontra, è il cugino di lei, di Daisy, a fargli il piacere di invitarla nella casetta di fronte alla tenuta di Gatsby. "il giorno concordato pioveva a dirotto......Gatsby si ricompone e spiega che "un giornale sosteneva che dovrebbe smettere di piovere verso le quattro" e subito palleggia l'ansia all'amico chiedendo se è tutto pronto per il tè. Lo condussi in cucina dove guardò con lieve biasimo la finlandese. Insieme valutammo i dodici dolcetti al limone presi in pasticceria."Possono andare?", chiesi. "Certo, certo, vanno benissimo" e aggiunse, come forzandosi "....vecchio mio".

INGREDIENTI DEI PLUMCAKE AL LIMONE E SEMI DI PAPAVERO
250 gr farina
150 gr zucchero
70 ml olio semi
2 limoni
2 uova
120 ml latte 
1 bustina lievito
2 cucchiai semi di papavero
PROCEDIMENTO
Montare uova e zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unire poi olio e latte a temperatura ambiente. Mescolare. Aggiungere farina e lievito e amalgamare sempre mescolando fino ad ottenere un composto liscio. Unire infine il succo di due limoni , la scorza grattugiata e i semi di papavero. Infornare in forno caldo a 170° per 35 minuti.
Sempre valida la prova stecchino per valutare la cottura.
Una volta raffreddato, cospargere con una spolverata di zucchero a velo oppure con una semplice ghiaccia al limone.


12 visualizzazioni